Casa Museo dell'Alta Valle del Cervo
 
Tutti i focus
Approfondimenti vari
Studi e tesi di laurea
Tutti i focus
Approfondimenti vari
Studi e tesi di laurea
30° Casa Museo dell'Alta Valle del Cervo
Ĝent e roba par countè dla Bürsch (Persone e oggetti per raccontare la Bürsch).

Un libro per raccontare la Casa Museo dall'ideazione ad oggi ma anche la storia della Bürsch , della sua gente e dell'evolversi delle istituzioni pubbliche dal 1987 ai giorni nostri. Pubblichiamo la Recensione di Sergio Marucchi da "Rivista Biellese", gennaio 2018, anno 22, n. 1.
Itinerario Naturalistico Campiglia-Jondini
Scuola Elementare di Campiglia Cervo, con la collaborazione della dottoressa Elena Accati.
L'itinerario, breve ed adatto ad essere percorso, si diparte da Campiglia Cervo capoluogo (780 m s.l.m.) nell’Alta Valle del Cervo (Alpi Biellesi) in provincia di Biella e giunge fino alla frazione Jondini (940 m s.l.m.). Si snoda lungo la sponda destra orografica del torrente Cervo e percorre l’antica strada pedonale che collega Campiglia con Jondini..
Banda Veja, Banda Soulia
Un progetto del comune di San Paolo cervo e della Casa Museo dell'Alta Valle del Cervo.
Un sentiero che unisce quasi tutte le frazioni dei tre comuni (San Paolo Cervo, Campiglia Cervo e Quittengo), da percorrere una volta o a tappe. Un anello fruibile praticamente tutto l’anno, per godere dei vari aspetti naturali che le stagioni propongono nel loro eterno susseguirsi. Un’immersione nella storia dell’alta valle del Cervo grazie ai pannelli esplicativi dei “punti di interesse”..
Proposta di riqualificazione della Borgata di Santa Maria di Pediclosso in Valle Cervo
Carola Cattaneo (tesi di laurea)
La Valle del torrente Cervo, nella zona montana del Biellese, delimitata da una corona di monti che si specchiano nelle acque del Lago della Vecchia, scende da Nord Ovest a Sud Est, verso Biella;.
Ecomusei, paesaggio e sviluppo locale: il caso dell’Ecomuseo del Biellese
Valeria Rosso (tesi di laurea)
Questo lavoro nasce da un interesse personale per gli ecomusei, sviluppatosi nel corso di due esperienze lavorative come operatrice museale nell’ambito della Rete Museale dell’Anfiteatro Morenico d’Ivrea nell’estate 2011 e della Rete Museale Biellese in quella del 2013..
La mappa di comunità in Alta Valle del Cervo: progetto, attivazione e metodo
Enrica Ramella (tesi di laurea)
La costruzione di una mappa di comunità, intesa quale processo di costruzione compartecipato e condiviso, è un’azione strettamente legata al concetto di Ecomuseo..
La Casa Museo di Rosazza: politiche del patrimonio in Valle Cervo.
Annalisa Piatti (tesi di laurea)
Questa tesi ha come argomento la Casa Museo di Rosazza, una piccola realtà museale sorta nel 1987 in Alta Valle Cervo, in provincia di Biella, con lo scopo di tramandare e valorizzare la storia, il costume, la cultura e le tradizioni di questa piccola vallata delle prealpi biellesi..
Carta e penna, puncia e mazzët: gli anni d’oro delle cave della Balma
Monica Fantone e Laura Piccinelli
La principale risorsa dell’Alta Valle del Cervo è stata per oltre un secolo la sienite, roccia magmatica intrusiva che per le sue caratteristiche meccaniche ed estetiche è considerata tra i migliori materiali da costruzione, tanto che le opere realizzate in questo materiale sono tuttora presenti in molte parti d’Italia e del mondo..
Tute j’erbe ch’a dritso la testa…
Alice Zanarone
Per sapere a quale specie appartiene una pianta si deve procedere alla sua determinazione. Questa operazione si basa su un’attenta verifica dei caratteri del fiore, della foglia, della radice o altro, secondo la necessità del caso..
Foliage. I colori dell’autunno in Alta Valle del Cervo
Alice Zanarone
Nelle culture dell’antichità gli alberi erano tra le figure più usate e diffuse tra i simboli religiosi ed esoterici, assimilati spesso a delle divinità, veicolo di comunicazione tra il piano materiale e quello spirituale, unione tra passato (radici), presente (tronco) e futuro (rami e foglie)..
 
 
X